E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 4 marzo 2014, il decreto 4 dicembre

2013, con il quale viene recepita la direttiva 2013/28/UE della Commissione del 17 maggio

2013, recante modifica dell’allegato II della direttiva 2000/53/CE del Parlamento europeo e del

Consiglio relativa ai veicoli fuori uso, provvedendo alla modifica dell’Allegato II del D. Lgs. 24

giugno 2003, n. 209, relativo ai materiali e ai componenti cui non si applica il divieto previsto

dall’art. 9, comma 1.

Il divieto in questione riguarda la produzione o l’immissione sul mercato di materiali e di

componenti di veicoli contenenti piombo, mercurio, cadmio o cromo esavalente. Tale divieto

non si applica nei casi ed alle condizioni previste nel citato Allegato II.

Con questo decreto che recepisce la citata direttiva 2013/28/UE slitta al 1°gennaio 2016 il divieto di utilizzo del piombo nelle saldature in applicazioni elettriche di smaltatura su vetro tranne che per le saldature su lastre laminate, ai sensi della direttiva 2000/53/CE sui veicoli fuori uso, che potevano essere usate fino al 1° gennaio 2013. Poiché, però, non si è

riusciti a trovare un materiale sostitutivo, la direttiva 2013/28/UE ha previsto la proroga

di cui sopra.