Con lo scopo della diffusione della cultura della legalità contro il mercato del falso, il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione un ‘kit’ anticontraffazione per guidare quotidianamente il consumatore nella scelta di

alimenti originali, nel rispetto di quattro requisiti imprescindibili: provenienza – sicurezza – tracciabilità – salute e gusto.
E’ questo il progetto che il Ministero ha sviluppato tramite la Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) in occasione di EXPO 2015.
Con un comunicato stampa del 29 luglio 2015, il Ministero dello Sviluppo Economico informa che il progetto prevede:
– un Vademecum Alimentare, realizzato in collaborazione le Associazioni dei Consumatori iscritte al CNCU, con una serie di informazioni e recapiti utili per evitare acquisti di alimenti contraffatti;
– un video, che illustra, con semplicità e immediatezza, come scegliere gli ingredienti sicuri e originali e come evitare quelli contraffatti;
– una “Guida sulla contraffazione online”, realizzata in collaborazione con Italia-Oggi-Convey, che, in edizione speciale per EXPO, è stata realizzata anche in lingua inglese per essere distribuita alle oltre 140 delegazioni di paesi esteri presenti all’ Expo 2015;
– una “Guida dedicata alla proprietà intellettuale per le PMI nel settore agroalimentare”, realizzata in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della proprietà intellettuale (OMPI).
La Guida, in lingua inglese, sarà a breve disponibile online sul sito dell’OMPI e della DGLC-UIBM.

http://www.uibm.gov.it/index.php/29-07-2015-comunicato-stampa-alimentare-vicari-dal-mise-un-kit-anti-contraffazione