Il Consiglio dei Ministri del 17 luglio 2015 ha svolto il secondo esame preliminare di tre schemi di decreti legislativi attuativi della legge di riforma fiscale (legge 11 marzo 2014, n. 23) che delega il Governo ad introdurre disposizioni per

un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita.
I provvedimenti hanno recepito gran parte delle indicazioni contenute nei pareri delle Commissioni parlamentari ed ora tornano alle Camere per l’acquisizione dei pareri definitivi.
I tre provvedimenti riguardano, rispettivamente:
1) l’internazionalizzazione delle imprese;
2) la trasmissione telematica delle operazioni IVA e di controllo delle cessioni di beni effettuate attraverso distributori elettronici (fatturazione elettronica);
3) la certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente.