Secondo i dati forniti dal rapporto 2013 “Italia Connessa” che Telecom Italia ha presentato il 12 dicembre scorso a Roma emerge, ancora una volta, la fotografia di un Paese che stenta a fare il salto digitale.

Il 53% degli italiani utilizza internet con una certa regolarità, a fronte di una media del 70% degli europei. Il 37% degli italiani non ha mai navigato su internet.

Rispetto ai vari servizi offerti dalla rete, risulta anche che l’e-Government è solo impiegato dal 19% degli italiani contro il 44% degli europei.

La popolazione che utilizza la rete per inviare moduli compilati alla P.A. è pari all’8% contro il 22% della media europea , molto vicina al target dell’Agenda digitale che è al 25%.

Dati molti bassi anche per quanto riguarda il commercio online: solo il 17% degli italiani utilizza l’e-commerce contro il 45% degli europei.

Un settore da rilanciare in quanto solo il 4% delle aziende italiane vendono online contro una media europea del 13% tanto che l’Agenda indica un obiettivo del 33% al 2015.

L’offerta a banda larga ricopre il 70% della popolazione che potenzialmente potrebbe accedere ai servizi di connettività sino a 20 Mbit. Tuttavia soltanto il 12% ha scelto di usare il servizio.