Il Ministero dello Sviluppo Economico ha rinnovato il 6 luglio la convenzione con ACCREDIA (Ente unico nazionale di accreditamento), per lo svolgimento delle attività finalizzate alla marcatura CE di talune categorie di prodotti.

Con tale accordo il Ministero ha confermato ad ACCREDIA il compito, affidato a partire da giugno del 2011, di rilasciare accreditamenti per le Direttive comunitarie di competenza esclusiva dello stesso Ministero dello Sviluppo Economico.
Le Direttive in parola sono:
– sui giocattoli, strumenti di misura (MID), rendimento per le caldaie ad acqua calda alimentate con combustibili liquidi o gassosi, attrezzature a pressione (PED), apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (ATEX);
– apparecchiature radio e le apparecchiature terminali di telecomunicazione (R&TTE);
– compatibilità elettromagnetica (EMC).
In aggiunta alle Direttive citate, il Ministero ha affidato ad ACCREDIA il rilascio degli accreditamenti agli Organismi di valutazione della conformità degli strumenti per pesare a funzionamento non automatico secondo i requisiti della Direttiva 2009/23/CE – NAWI.
L’Ente unico, quindi è chiamato per ulteriori due anni a svolgere, in qualità di organismo nazionale di accreditamento, l’attività di autorità pubblica ai sensi del Regolamento comunitario n. 765/2008, attestando la competenza degli organismi ad eseguire attività di valutazione della conformità dei prodotti disciplinati dalle direttive elencate. Gli accreditamenti rilasciati da ACCREDIA continueranno a costituire pre-requisito obbligatorio per il rilascio delle autorizzazioni ministeriali alla certificazione a favore degli organismi accreditati e per la notifica degli stessi alla Commissione Europea nell’ambito del sistema informativo NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations).
Testo della convenzione MISE-Accredia 

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/normativa/2015-07-06%20Convenzione%20MISE-ACCREDIA.pdf