Il milleproroghe di fine anno 2014 (DL 31/12/14, n. 192), convertito in legge con modifiche (L. 27/2/15, n. 11 – G.U. 28/02/2015, n. 49), ha influito sugli adempimenti di prevenzione incendi.

Strutture turistico alberghiere
Il termine per l’adeguamento ai fini antincendio delle strutture turistico alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti all’11/5/94 e in possesso dei requisiti per l’ammissione al piano straordinario di adeguamento previsto dal DM 16/3/12, è stato ulteriormente prorogato al 31 ottobre 2015. Una proroga di altri sei mesi rispetto alla scadenza inizialmente prevista del 30/4/15, TNE 2/15, pag. 10

Attività non soggette al DM 16/2/82 ma al DPR 151/11
I titolari di attività soggette a controllo di prevenzione incendi in base al DPR 151/11, ma non secondo il precedente DM 16/2/82 (ad es. macchine elettriche fisse contenenti più di 1000 dm3 di liquido isolante combustibile), già in esercizio alla data di pubblicazione del DPR 151/11 (e quindi il 22 settembre 2011), dovevano “espletare i prescritti adempimenti” entro il 7 ottobre 2012.

Termine già rinviato prima al 7 ottobre 2013, TNE 9/12, pag. 17 e poi al 7 ottobre 2014, TNE 7/13, pag. 16. Ora viene spostato di altri due anni, al 7 ottobre 2016, a condizione che gli enti e i privati interessati presentino l’istanza di valutazione dei progetti (DPR 151/11, art. 3) entro il 1° novembre 2015.

Con l’occasione si ricorda che il 18 e il 25 novembre realizzeremo un importante momento di aggiornamento su il nuovo codice di prevenzione incendi per maggiori informazioni ed iscrizioni alle iniziative di Safety Academy cliccate qui:

http://www.ecipa.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=882:safety-academy-prossimi-corsi-in-partenza-2&catid=10:news&Itemid=128&utm_source=newsletter_418&utm_medium=email&utm_campaign=sicur-news-n-18-del-27-ottobre-2015