E’ stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 261 del 10 novembre 2014 (Supplemento Ordinario n. 84), la legge10 novembre 2014, n. 162, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile”.

Le riforme principali apportate dal provvedimento sono le seguenti:

– trasferimento nella sede arbitrale di procedimenti civili pendenti;

– l’introduzione dell’istituto della negoziazione assistita (che entrerà in vigore l’11 febbraio 2015);

– semplificazione del procedimento di separazione e divorzio con la previsione di conclusione dinanzi al sindaco da parte dei coniugi di un accordo (che entrerà in vigore l’11 dicembre 2014);

– le misure per la funzionalità del processo civile;

– tutela del credito ed accelerazione del processo di esecuzione forzata e procedure concorsuali;

– il procedimento di tramutamento dei magistrati