La Commissione Europea ha presentato una serie di misure per combattere le pratiche di commercializzazione ingannevoli, come quelle messe in atto dalle società di compilazione degli annuari. L’obiettivo è tutelare meglio imprese, liberi professionisti e ONG in tutta Europa da società che utilizzano pratiche di marketing ingannevoli. […]

La Commissione ha annunciato di voler rafforzare la legislazione esistente (direttiva 2006/114/CE concernete la pubblicità ingannevole e comparativa) per vietare esplicitamente pratiche commerciali ingannevoli. Nello specifico la commissione intende perseguire la strategia riassunta nei punti che seguono:

  • Rivedere le norme che vietano determinate pratiche al fine di renderle più stringenti
  • Rafforzare il controllo del rispetto delle norme contro le pratiche di commercializzazione ingannevoli per i casi transfrontalieri

Tratto da Europa Press Room,  Comunicato stampa della Commissione Europea del 27.11.2012, Bruxelles, clicca qui per accedere al documento originale

Per ulteriori informazioni clicca sul documento di interesse: