E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 193 del 21 agosto 2015, il Decreto 19 giugno 2015, recante “Criteri e modalità di accesso al «Fondo mille giovani per la cultura» per l’anno 2015”.

Attraverso l’accesso al fondo straordinario, previsto dal D.L. n. 76/2013 e rifinanziato per l’anno 2015 dal D.L. n. 83/2014, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, promuove tirocini formativi e di orientamento per 130 giovani fino a ventinove anni di età, che saranno utilizzati per la realizzazione di progetti specifici, finalizzati a sostenere attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale, presso:
a) la Soprintendenza speciale per Pompei, Ercolano e Stabia (30 giovani) – bando n. 1;
b) i Poli museali regionali presenti sul territorio nazionale (45 giovani) e presso la Direzione generale Musei (5 giovani) – bando n. 2;
c) l’Archivio centrale dello Stato, l’Istituto centrale per gli Archivi, le soprintendenze archivistiche e gli archivi di Stato (30 giovani) e le Biblioteche nazionali di Roma e Firenze e le biblioteche statali (20 giovani) – bando n. 3.
Per accedere alla selezione è richiesto il diploma di laurea specialistica o magistrale, ottenuto con votazione di almeno 105/110 in una delle discipline o in discipline ad esse equipollenti in base alla normativa vigente, indicate all’art. 2.
I bandi di selezione saranno pubblicati, a cura della Direzione Generale Organizzazione del Ministero, entro 30/45 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del presente decreto, sul sito internet istituzionale del Ministero e della struttura presso cui avranno luogo i tirocini.