Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è aperta – a decorrere dal 7 novembre 2014 – la consultazione pubblica on line tra i cittadini sull’etichettatura dei prodotti agroalimentari.

I consumatori, i produttori e gli operatori potranno esprimere il proprio punto di vista, rispondendo ad un questionario con 11 domande sull’importanza dell’origine e della tracciabilità dei cibi.

I risultati saranno utilizzati come supporto e rafforzamento delle scelte nazionali che l’Italia farà sul tema dell’etichettatura, che verranno presentate a Bruxelles, in attuazione del nuovo Regolamento sull’etichettatura che entrerà in vigore il 13 dicembre 2014.

L’iniziativa fa parte delle misure di “Campolibero” previste dalla Legge n. 116/2014, di conversione del D.L. n. 91/2014 (c.d. “Decreto Competitività”) e ha l’obiettivo di coinvolgere la collettività su una questione decisiva come la trasparenza delle informazioni sugli alimenti.

Un ulteriore effetto della consultazione è allinearsi ai principi generali dell’Unione europea, dove la condivisione dei contenuti delle decisioni pubbliche costituisce da tempo una prassi consolidata.

Ricordiamo che in tema di etichettatura o, più precisamente in ordine “alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori“, è stato varato il Regolamento (UE) n. 1169/2011 del 25 ottobre 2011, che entrerà in vigore il 13 dicembre 2014. Tale normativa ha armonizzato le numerose regole esistenti nell’area europea, al fine di razionalizzare e aggiornare la disciplina in materia di etichettatura, onde scongiurare l’utilizzo di informazioni che possano indurre in errore il consumatore e tutelare la sicurezza e la qualità alimentare di quest’ultimo.

Le modalità di applicazione di tale regolamento sono state dettate dal Regolamento di esecuzione (UE) n. 1337/2013 della Commissione del 13 dicembre 2013.

LINK:

http://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/8120