Il pagamento dei diritti per il mantenimento in vita dei titoli di proprietà industriale relativi a certificati complementari per i medicinali e i prodotti fitosanitari, di nuove varietà vegetali, di

topografie dei prodotti a semiconduttori, potrà essere effettuato, a partire dal 18 maggio 2015, anche attraverso le modalità di cui all’art. 4, comma 1 del Decreto Direttoriale del 26 gennaio 2015, in aggiunta a quelle attualmente vigenti.
Lo ha stabilito il Ministero dello Sviluppo Economico con il Decreto Direttoriale 15 maggio 2015, recante “Modalità di pagamento dei diritti per il mantenimento in vita dei titoli di proprietà industriale relativi ai certificati complementari per i medicinali e i prodotti fitosanitari, di nuove varietà vegetali, di topografie dei prodotti a semiconduttori”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 117 del 22 maggio 2015.
Pertanto, in relazione all’attivazione dal 18 maggio 2015 della nuova procedura di deposito, per via telematica, delle domande di brevetto per invenzioni industriale e modelli di utilità, delle domande di registrazione di disegni e modelli e di marchi d’impresa, l’Ufficio italiano brevetti e marchi ha stabilito che, a decorrere dalla medesima data, il pagamento dei diritti per il mantenimento in vita dei titoli di proprietà industriale relativi a certificati complementari per i medicinali e i prodotti fitosanitari, di nuove varietà vegetali, di topografie dei prodotti a semiconduttori, in aggiunta alle modalità attualmente vigenti, potrà essere effettuato mediante l’utilizzo del modello F24 Versamenti con elementi identificativi e del modello F24 Enti pubblici, come previsto dal Provvedimento del 20 novembre 2014, del Direttore delle Entrate di concerto con il Direttore Generale per la lotta alla contraffazione – Ufficio italiano brevetti e marchi del Ministero dello Sviluppo economico.

Per scaricare il testo del decreto clicca qui.