L’INPS, con messaggio del 14 aprile 2014, n. 4069, informa che il primo «preavviso di DURC interno negativo» verrà inviato il 15 maggio 2014. Lo slittamento viene disposto in considerazione delle difficoltà intervenute in fase di avvio del sistema delineato dal messaggio n. 2889/2014, con il quale era stato annunciato il riavvio della gestione del DURC interno, cui sono subordinati i benefici normativi e contributivi previsti dalla normativa in materia di lavoro e legislazione sociale.

Il primo preavviso, precisa l’INPS, sarà inviato esclusivamente alle aziende per le quali risultino delle irregolarità incidenti sul diritto al riconoscimento dei benefici, ovvero per le quali sono state emesse note di rettifica con causale «addebito art. 1, comma 1175, legge n. 296/2006». Pertanto, l’INPS invita le Sedi a procedere prioritariamente alla sistemazione delle anomalie delle aziende che risultano destinatarie del preavviso di accertamento negativo. L’Istituto, inoltre, dichiara che le note di rettifica già calcolate per il 15 maggio saranno ricalcolate al 15 giugno 2014 ed inviate alle aziende insieme a quelle programmate per l’invio alla stessa data del 15 giugno secondo il messaggio n. 2889/2014. Facciamo infine presente che, con il comunicato stampa del 14 aprile 2014, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha reso noto che è alla firma del Direttore Generale dell’INPS un nuovo messaggio che accoglie la richiesta dei Consulenti del Lavoro per una ulteriore proroga dei termini per il DURC interno dal 15 maggio al 15 luglio 2014. Resta ferma l’emissione e l’invio delle restanti note di rettifica al 15 settembre 2014