Termini della consultazione: 08.03.2013

La Commissione Europea ha avviato una consultazione pubblica sulla protezione delle competenze (tecniche) delle imprese e della ricerca; è aperta a tutti i cittadini europei, ricercatori, piccole e medie imprese, associazioni e unioni.

A seguito di crescenti preoccupazioni, sorte in merito alla poca efficacia della protezione legale esistente contro l’appropriazione indebita di proprietà intellettuali, la Commissione Europea ha deciso di analizzare la situazione corrente in Europa, approfondendo il tema e raccogliendo pareri con particolare riguardo alla protezione del know-how aziendale e della ricerca.

Attualmente il modo più efficace per le imprese, per proteggere ricerche e competenze aziendali, è quella di mantenere le informazioni segrete. Ai brevetti viene riconosciuto un ruolo decisivo in materia, anche se presentano dei limiti in quanto non possono coprire tutto: ad esempio nuove soluzioni aziendali, dati di marketing e altri miglioramenti tecnologici non vengono inclusi tra le proprietà intellettuali oggetto di brevetto.

A questo si aggiungono le differenze tra i livelli nazionali degli stati membri, le quali accentuano le difficoltà esistenti nell’assicurare l’effettiva applicazione delle misure di protezione contro l’appropriazione indebita nelle aree transfrontaliere.

Il proprio contributo può essere inviato solo online, clicca qui per accedere alla questionario della consultazione.

Clicca qui per leggere la consultazione promossa e il documento pubblicato dalla Commissione Europea, in originale (lingua inglese).