Con Regolamento 1307/2014/UE del 8 dicembre 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 351 del 9 dicembre 2014, la Commissione europea individua i terreni erbosi a elevata biodiversità dalle cui materie non si possono ricavare biocarburanti.

Le direttive 98/70/CE del 13 ottobre 1998 e 2009/28/CE del 23 aprile 2009 stabiliscono che biocarburanti e bioliquidi possono beneficiare di incentivi solo se non sono prodotti da materie prime ottenute su terreni che nel gennaio 2008 o successivamente presentavano un elevato valore in termini di biodiversità, a meno che si tratti di terreni erbosi non naturali ad elevata biodiversità di cui è dimostrato che la raccolta delle materie prime è necessaria per preservarne lo status di terreno erboso.

Poiché a livello internazionale non esistono informazioni complete sulle zone geografiche che ospitano terreni erbosi ad elevata biodiversità, il nuovo regolamento, che si applicherà dal 1° ottobre 2015, fornisce i limiti geografici solo dei terreni erbosi ad elevata biodiversità per i quali sono già disponibili informazioni.

Per scaricare il testo del Regolamento clicca su:

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32014R1307&from=IT