Pubblicato il bando della Regione Veneto che istituisce contributi a fondo perduto per  PMI singole o associate in RTI che promuovano commesse di ricerca presso enti qualificati di ricerca e contributi a favore di imprese che inseriscano personale specializzato di ricerca tramite convenzione con strutture qualificate di ricerca  o tramite assunzione diretta.


Attenzione! La Giunta regionale con la deliberazione n. 1253 del 16 luglio 2013, ha disposto la chiusura degli sportelli; in particolare:

per la MISURA I il 31 luglio 2013, alle ore 17.00

per la MISURA II il 16 agosto 2013, alle ore 17.00


SPECIFICHE DEL BANDO

Dgr n. 1555 del 31 luglio 2012 (BUR n. 72 del 31.08.2012)

Azione 1.1.3 – Contributi per l’utilizzo da parte delle imprese di strutture qualificate per l’attività di ricerca.

La scheda ha carattere sintetico ed indicativo.

MISURA 1 – Contributi alle imprese per il ricorso a strutture qualificate di ricerca 

Agevolazioni:

Contributo a fondo perduto su progetti di importo da 100.000 a 700.000 euro.

Intensità del contributo:

40 %Piccole Imprese 30 %Medie Imprese 20%Grandi Imprese

Maggiorazioni all’intensità del contributo:

15 % – in caso di RTI

3 % – settori Nanotecnologie e Biotecnologie;

2 % – Area chimica per l’industria, nuovi materiali e materiali avanzati;

2 % – Area meccanica avanzata, robotica e meccatronica;

2 % – Area ICT (tecnologie dell’informazione e della comunicazione);

2 % – Area tecnologie per la gestione e la produzione sostenibile

Potrà essere erogato, successivamente all’avvio del progetto, un anticipo pari al 50% del contributo concesso provvedendo ad accendere fideiussione bancaria o polizza assicurativa a favore della Regione del Veneto, di importo pari all’acconto richiesto.

Progetti Ammissibili:

Affidamento da parte di imprese/ associazioni di imprese (RTI costituiti esclusivamente per la realizzazione dell’intervento) a strutture qualificate di ricerca (registrate al portale www.innoveneto.org), di una commessa avente per oggetto una delle seguenti attività:

a. ricerca industriale;

b. sviluppo sperimentale;

c. ricerca industriale e sviluppo sperimentale, combinati tra loro.

Settore:

Codice ATECO 2007 principale o secondario (risultanti dalla visura camerale ordinaria):

C –attività manifatturiere; E – fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento, (solo codici 38 e 39); F –costruzioni; J –servizi d’informazione e comunicazione;

Scadenza del Bando:

A sportello fino a esaurimento dei fondi stanziati (€ 18.473.367,00)
– Apertura il 10
 ottobre 2012

Beneficiari:

PMI singole o RTI appositamente costituiti; le imprese devono avere sede operativa localizzata nella Regione delVeneto, attiva alla data di pubblicazione del bando e dotata di strumenti e attrezzature, personale dedicato, utenza telefonica e informatica; Grandi imprese in ATI composto da PMI

Tipologie Spese:

Commesse di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e combinazione dei due affidate a strutture qualificate di ricerca registrate al portale www.innoveneto.org

Criteri di valutazione:

Grado di innovazione – Validità tecnica – Competenze ed esperienze del Gruppo di Lavoro proposto – Rilevanza aziendale – Contributo alla risoluzione delle criticità ambientali

Durata:

Le commesse di ricerca e sviluppo possono avere una durata massima di 12 mesi.

Tipo di Agevolazione:

Gli aiuti sono concessi sulla base e nel rispetto del Regolamento (CE) n. 800/2008 della Commissione del 6 agosto 2008

A chi:

Le domande di contributo dovranno essere compilate on-line sul portale GIF ed inviate (entro 6 giorni dalla conferma dell’invio on-line) a mezzo raccomandata A/R a: Regione del Veneto – Unità di Progetto Ricerca e Innovazione – Santa Lucia, Cannaregio 23 – 30121 VENEZIA a partire dal 10 ottobre 2012.

MISURA 2 – Contributi per l’inserimento nelle imprese di personale qualificato di ricerca 

Agevolazioni:

 

Contributo a fondo perduto per progetti di importo da 20.000,00 a 40.000,00 euro

Intensità dell’agevolazione:

80 % piccole e medie imprese 50 % grandi imprese.

Progetti Ammissibili:

 

Acquisizione di personale qualificato di ricerca (ricercatore, tecnico qualificato o altro personale qualificato di ricerca) assunto direttamente (contratto di lavoro subordinato o di collaborazione a progetto) o messo a disposizione da una struttura qualificata di ricerca.

Settore:

 

Codice ATECO 2007 principale o secondario (risultanti dalla visura camerale ordinaria):

C –attività manifatturiere; E – fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento, (solo codici 38 e 39); F –costruzioni; J –servizi d’informazione e comunicazione;

Scadenza del Bando:

A sportello fino a esaurimento dei fondi stanziati (€ 3.000.000,00) – Apertura il 10    ottobre 2012

Beneficiari:

 

Imprese (piccole medie e grandi) aventi sede operativa localizzata nella Regione delVeneto, attiva alla data di pubblicazione del bando e dotata di strumenti e attrezzature, personale dedicato, utenza telefonica e informatica

Tipologie Spese:

 

  • Assunzione diretta personale di ricerca: costo lordo contrattuale comprensivo di oneri previdenziali e sociali

  • Personale di ricerca messo a disposizione da struttura di ricerca: i costi sostenuti dal soggetto beneficiario come da convenzione con la struttura qualificata di ricerca.

Durata:

 

Il contratto di lavoro subordinato o di collaborazione a progetto deve avere una durata di almento 12 mesi

Tipo di Agevolazione:

 

Contributo soggetto al Regolamento (CE) n. 1998/2006 (“de minimis”). Pertanto l’importo complessivo degli aiuti “de minimis” concessi ad una medesima impresa non deve superare i 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.

A chi:

Le domande di contributo dovranno essere compilate on-line sul portale GIF ed inviate (entro 6 giorni dalla conferma dell’invio on-line) a mezzo raccomandata A/R a: Regione del Veneto – Unità di Progetto Ricerca e Innovazione – Santa Lucia, Cannaregio 23 – 30121 VENEZIA a partire dal 10 ottobre 2012

Informiamo che è attivo un servizio di assistenza tecnica a disposizione dell’utenza per informazioni, approfondimenti e di supporto per la preparazione della documentazione progettuale

Persone di contatto : Daniele Corò – Alessandra Scarpa – Tel. 041/928638 – e-mail innovazione@ecipa.eu  – scarpa@ecipa.eu