E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 61 del 14 marzo 2015, il Decreto 9 marzo 2015, recante “Disposizioni relative all’esercizio degli ascensori in servizio pubblico destinati al trasporto di persone”.

Ricordiamo che lo scorso 8 marzo è entrato in vigore il D.P.R. 19 gennaio 2015, n. 8, che ha apportato modifiche al D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162, per chiudere la procedura di infrazione 2011/4064 ai fini della corretta applicazione della direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori e di semplificazione dei procedimenti per la concessione del nulla osta per ascensori e montacarichi nonché della relativa licenza di esercizio.
Il nuovo regolamento recepisce gli indirizzi espressi dalla Commissione europea in materia di attuazione della normativa in materia di ascensori, estendendo anche agli ascensori in servizio pubblico la disciplina recata dal D.P.R. n. 162 del 1999, il cui ambito di applicazione era stato limitato agli impianti ad uso privato.
Il nuovo regolamento, tra l’altro, introduce una semplificazione di procedura individuando la possibilità di far svolgere la verifica ispettiva periodica, oggi riservata fra gli altri ad Organismi di certificazione notificati, anche ad Organismi di verifica ispettiva accreditati da Accredia.
A seguito dell’entrata in vigore del citato D.P.R. n. 8/2015, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha aggiornato, con il decreto 9 marzo 2015, le disposizioni relative all’esercizio degli ascensori in servizio pubblico destinati al trasporto di persone.
Le novità, contenute nel nuovo decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, in vigore dal 29 marzo 2015, riguardano la procedura per l’apertura dell’impianto al pubblico, la gestione dell’esercizio, la manutenzione e le verifiche e le prove periodiche.
Il nuovo decreto ha abrogato:
– il decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 11 gennaio 2010, recante «Norme relative all’esercizio degli ascensori in servizio pubblico destinati al trasporto di persone» e
– il decreto del Ministero per le comunicazioni 5 marzo 1931, n. 281, concernente l’approvazione delle norme per l’impianto e l’esercizio in servizio pubblico degli ascensori destinati al trasporto di persone.