Pubblicati, sulla Gazzetta Ufficiale n. 143 del 21 giugno 2016, i due Decreti del Presidente della Repubblica con i quali sono emanati i Regolamenti di approvazione degli Statuti dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) e dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Entrambi i Regolamenti sono entrati in vigore il giorno successivo alla pubblicazione, cioè a partire dal 22 giugno 2016.

Il primo – D.P.R. n. 108 del 26 maggio 2016 – regola, in 16 articoli, lo Statuto dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro. Nell’ordine, il testo reca indicazione su: Fini istituzionali, Poteri istituzionali di vigilanza, Organizzazione e funzionamento, Organi, Attribuzioni del presidente, Attribuzioni  del consiglio di amministrazione, Attribuzioni del consiglio di vigilanza, Attribuzioni e funzionamento del collegio dei revisori, Attribuzioni del direttore generale, Dirigenza, Organismo indipendente di valutazione della  performance e Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, Principi generali di organizzazione e di funzionamento, Bilancio dell’ANPAL, Mezzi finanziari dell’ANPAL, Modifiche allo statuto

.

Il secondo – D.P.R. n. 109 del 26 maggio 2016 – definisce, in 13 articoli, lo Statuto dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro. Nell’ordine, sono regolati: Ispettorato nazionale del lavoro, Fini istituzionali, Organi, Competenze del direttore, Competenze e funzionamento del Consiglio di amministrazione, Competenze e funzionamento del collegio dei revisori, Dirigenza, Organismo indipendente di valutazione della performance e Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, Convenzione con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Poteri ministeriali di vigilanza, Mezzi finanziari, Bilancio dell’Ispettorato, Personale

testo del D.P.R. n. 108/2016 clicca qui.

testo del D.P.R. n. 109/2016 clicca qui.