Il 2013 è stato ufficialmente proclamato “Anno europeo dei cittadini” con decisione del Parlamento europeo e del Consiglio, su proposta dalla Commissione, pubblicata il 23 novembre 2012 nella Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea.

A vent’anni dal Trattato di Maastricht e dall’introduzione della cittadinanza europea, l’anno europeo sarà l’occasione per presentare le politiche e i programmi esistenti e spiegare ai cittadini come beneficiare direttamente dei diritti dell’Unione. Sarà inoltre lanciato un ampio dibattito pubblico sull’Unione Europea del futuro e sulle riforme necessarie per migliorare la vita quotidiana dei cittadini europei.

L’Anno europeo dei cittadini sarà ufficialmente inaugurato il 10 gennaio 2013 a Dublino con un dibattito pubblico, in concomitanza con l’inizio della presidenza irlandese del Consiglio.

Obiettivi dell’Anno europeo

In particolare, l’Anno europeo dei cittadini si propone di:

  • rafforzare la consapevolezza dei cittadini dell’Unione in merito al loro diritto di circolare e di soggiornare liberamente all’interno dell’Unione Europea e più in generale ai diritti garantiti ai cittadini dell’Unione allorché si trovano in un altro Stato membro, compreso il diritto di partecipare alla vita democratica dell̵