Le imprese iscritte all’Albo, secondo quanto stabilito dall’articolo 21 del D.M. n. 406/1998, sono tenute alla corresponsione di un diritto annuale d’iscrizione secondo importi che sono diversificati a seconda della categoria e classe di appartenenza. Il diritto annuale deve essere corrisposto per ciascuna categoria e relativa classe entro il 30 aprile 2014.

Da quest’anno, in sostituzione del bollettino di conto corrente postale cartaceo, è stato inviato a tutte le imprese un avviso di pagamento tramite PEC all’indirizzo di posta certificata dell’impresa, contenente le istruzioni ed i riferimenti per effettuare il pagamento dei diritti annuali dovuti, mediante i canali elettronici messi a disposizione. All’interno del sito ufficiale dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, nell’area riservata alle imprese, è disponibile il servizio per il pagamento telematico del diritto in questione. In questo modo è possibile provvedere al versamento mediante carta di credito, MAV, TelemacoPay. Per eseguire il pagamento si deve accedere al portale e si deve selezionare la voce “Login Imprese”. Pagando direttamente on-line tramite l’area riservata il diritto viene registrato in automatico; non è quindi necessario inviare la copia di pagamento alla Sezione. Per le imprese iscritte ai sensi dell’art. 212, comma 8, del D. Lgs. n. 152/2006, come sostituito dall’art. 2, comma 30, del D. Lgs. n. 4/2008, che esercitano la raccolta e il trasporto dei propri rifiuti non pericolosi come attività ordinaria e regolare nonché le imprese che trasportano i propri rifiuti pericolosi in quantità che non eccedano trenta chilogrammi al giorno o trenta litri al giorno, l’importo è fissato in euro 50.00.