Le funzioni relative alla cura e alla gestione degli Albi provinciali degli autotrasportatori di cose per conto di terzi saranno svolte dagli Uffici periferici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con le risorse umane disponibili a legislazione vigente.

Entro e non oltre sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge – quindi entro il 1° luglio 2014 – le funzioni di cui al presente comma sono trasferite con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, comprese le relative risorse finanziarie da destinare al funzionamento degli Uffici.

Fino a tale data, le predette funzioni di cura e di gestione degli Albi provinciali sono esercitate, in via transitoria, dalle Province.

Lo ha stabilito la legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014), all’art. 1, comma 94, con l’abrogazione della lett. h), del comma 3, dell’art. 105, del D.Lgs. 31 marzo 2998, n. 112, che attribuiva alle Province la tenuta degli Albi provinciali, quali articolazioni dell’Albo nazionale degli autotrasportatori.