Nell’ambito del Progetto di Crescita Digitale 2014 – 2020, il Consiglio dei Ministri ha varato il progetto del portale “Italia Login”.

“Italia Login” vuole essere la “casa online” del cittadino e dell’impresa italiana, una piattaforma che possa integrare i piani verticali avviati (sanità, scuola, giustizia, ecc.) in un’unica piattaforma di accesso, attraverso il Servizio Pubblico d’Identità Digitale (SPID) e l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), che abiliterà la profilazione.
“Italia Login” sarà un ecosistema di servizi che cambierà alla radice quelli già disponibili, per l’interazione cittadino – Pubblica Amministrazione.
Questa rivoluzione costerà circa 750 milioni di euro, secondo la stima presente nel piano “Crescita Digitale 2014-2020”, ora in discussione a Bruxelles.
I primi servizi della P.A. si vedranno a ottobre.
Un luogo unico dove potremo gestire online la nostra identità e tutte le interazioni con l’amministrazione.
Ogni cittadino italiano avrà un profilo civico online dal quale potrà accedere alle informazioni e ai servizi pubblici che lo riguardano, in maniera profilata. Un luogo di interazione personalizzato con la Pubblica Amministrazione e le sue ramificazioni, arricchito dalle segnalazioni sulle opportunità e gli obblighi pubblici che il sistema filtrerà in relazione al profilo anagrafico.
Un luogo unico dove il cittadino con il suo profilo unico:
• riceve e invia tutte le comunicazioni con le PA e ne conserva lo storico;
• accede a tutti i servizi via via disponibili;
• riceve avvisi di scadenze, effettua e riceve versamenti e ne conserva lo storico;
• archivia i propri documenti;
• interagisce con l’anagrafe digitale;
• esprime valutazioni su servizi e fornisce feedback e suggerimenti;
• partecipa alla vita democratica.
Ogni Amministrazione Pubblica dovrà portare i propri servizi all’interno di questa “casa” online del cittadino.
Si tratta di un cambiamento di paradigma che pone il cittadino al centro e l’amministrazione al suo servizio, avendo una focalizzazione particolare sulla semplicità e l’usabilità. Una nuova piattaforma relazionale che nel tempo integrerà flussi applicativi delle relazioni con i cittadini di tutta la P.A..
Per la realizzazione a regime di Italia Login dovranno essere in esercizio sia il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), sia l’Anagrafe Nazionale Unica (ANPR).
(Fonte: Agenda Digitale)

Per saperne di più clicca qui.

Per scaricare il testo del documento “Strategia per la crescita digitale 2014-2020” del novembre 2014 clicca qui.