Con decreto direttoriale del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali del 22 dicembre 2014, pubblicato sul sito istituzionale dello stesso Ministero il 20 febbraio 2015, sono stati destinati 100

milioni di euro per l’anno 2014 alle attività delle attività di formazione nell’esercizio dell’apprendistato, di cui il 50% destinato prioritariamente all’apprendistato professionalizzante, o contratto di mestiere, stipulato ai sensi della normativa vigente.
Le somme disponibili saranno ripartite tra le Regioni e le Provincie Autonome di Trento e Bolzano per il 65% sulla base degli apprendisti assunti e per il 35% sulla base degli apprendisti formati, entrambi calcolati sulla media del triennio 2011-2013 e prevedendo un limite minimo di 516,000,00 per ciascuna Amministrazione.